italian english

Sostenibilità

Le scaffalature per lo stoccaggio autoveicoli offrono le migliori garanzie per il moderno centro di autodemolizione e, in più, arredano!

LogiMa S.r.l., giovane società di progettazione consulenza e vendita di soluzioni per la logistica e la gestione di magazzino, con sede a Porto d'Ascoli (AP), è nata nel 2004 dalla decennale esperienza nel settore da parte dei tre Soci fondatori, Piero Armandi, Fabio Franceschi e Giovanni Paolini. Sempre all'avanguardia per quanto riguarda le migliori soluzioni tecniche disponibili sul mercato nell'ambito della logistica industriale e di automazione di magazzino, la società di Porto d'Ascoli è in grado di soddisfare le esigenze di quanti operano nel settore dell'autodemolizione, proponendo un ampio catalogo di prodotti per la gestione ottimale di grandi magazzini e parchi attrezzati.

Leggi tutto...

Le scaffalature per lo stoccaggio autoveicoli offrono le migliori garanzie per il moderno centro di autodemolizione e, in più, arredano!

LogiMa S.r.l., giovane società di progettazione consulenza e vendita di soluzioni per la logistica e la gestione di magazzino, con sede a Porto d'Ascoli (AP), è nata nel 2004 dalla decennale esperienza nel settore da parte dei tre Soci fondatori, Piero Armandi, Fabio Franceschi e Giovanni Paolini. Sempre all'avanguardia per quanto riguarda le migliori soluzioni tecniche disponibili sul mercato nell'ambito della logistica industriale e di automazione di magazzino, la società di Porto d'Ascoli è in grado di soddisfare le esigenze di quanti operano nel settore dell'autodemolizione, proponendo un ampio catalogo di prodotti per la gestione ottimale di grandi magazzini e parchi attrezzati.

Leggi tutto...

Il Consiglio dei Ministri ha approvato la legge delega che dà mandato al Governo per emanare il Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro

Quello della tutela della sicurezza e della salute nel luogo di lavoro è un tema imprescindibile, oggetto di analisi da parte di diverse discipline giuridiche sempre più stratificate e che, col recepimento di ulteriori Direttive comunitarie in materia, non poteva rimanere relegato e garantito dal vecchio D. Lgs. 626 del 19 settembre 1994. Tanto più che, alla disanima delle statistiche, appare incontrovertibile il dato drammatico delle "morti bianche" che tutt'ora continuano a funestare gli ambienti lavorativi, e palesano situazioni di non applicazione financo delle più elementari norme volte alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. Nel 2006 - dati desunti da una nota del Ministero della Salute - si sono verificati 1 milione di incidenti, 1250 dei quali mortali. Se si guarda ai dati dei primi due mesi del 2007, le cose non sembrano andar meglio: 132.972 lavoratori infortunati e 144 deceduti.

Leggi tutto...

Durante la Settimana Mondiale per la Sicurezza Stradale, nella provincia di Ascoli Piceno, fra i partner dell'iniziativa anche un'impresa di Autodemolizione

Quello della sicurezza stradale è un capitolo piuttosto nero nelle cronache quotidiane che, al di là della crudele conta dei morti, determina un'impennata dei costi sociali che, molto spesso, non appaiono nelle indagini statistiche e nei dibattiti da seconda serata. Nel 2005 (dati forniti dall'ACI), i costi sociali degli incidenti stradali hanno pesato nella misura di: 12.158 milioni di euro in mancata produzione presente e futura; 5.050 milioni di euro sono stati spesi per le varie voci di danno alla persona; 702 milioni i costi sanitari sopportati dalle strutture pubbliche; 11.224 milioni i danni materiali; 5.484 milioni i costi amministrativi, mentre i costi giudiziari sono ammontati a 114 milioni di euro. Un totale di 34.733 milioni di euro, quasi una piccola manovra finanziaria, sfumati dietro una scia di sangue.

Leggi tutto...

Che cos'è un impianto fotovoltaico? È un impianto di produzione di energia elettrica che utilizza come combustibile l'energia irradiata dal sole. Alcuni materiali, infatti, se colpiti dalla luce solare producono energia elettrica, è questo in sintesi il processo del fotovolatico il cui stesso nome esprime in sé causa ed effetto. Infatti "foto" deriva dalla parola greca photos (luce), "voltaico" dal cognome di Alessandro Volta, inventore della batteria. Le celle fotovoltaiche collegate tra loro formano un "modulo" e un'insieme di moduli formano un pannello da collocare sui tetti delle abitazioni oppure ovunque ricevano l'irraggiamento solare diretto. Un modulo è costituito da 36 celle poste in serie e consente di produrre una potenza di circa 150 Watt. L'energia elettrica in uscita dal modulo passa per dispositivi "balance of system" per adattare la corrente e trasformarla in corrente alternata tramite il sistema di inverter. L'energia così modificata è introdotta nella rete elettrica per alimentare il consumo di elettricità locale o per essere computata a credito da uno speciale contatore del gestore della rete elettrica.

Leggi tutto...

Iscrizione newsletter

Inscriviti alla nostra newsletter...
potrai ricevere aggiornamenti specifici
scegliendo le news più adatte a te.

Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy Free Service Group S.r.l. e cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information