italian english

Se ne è discusso al ventiduesimo Congresso Internazionale per il Riciclo delle Batterie (ICBR: International Congress for Battery Recycling) che si è svolto dal 20 al 22 settembre a Lisbona.

icbr2017

Organizzato dall’azienda svizzera ICM AG, il Congresso Internazionale per il Riciclo delle Batterie (ICBR: International Congress for Battery Recycling) è stata l'occasione per discutere di temi di stringente attualità, come gli aspetti legati alla sicurezza nella gestione e nel trattamento delle batterie al litio, un settore con ampie prospettive di crescita che – assieme alla mobilità elettrica – potrebbe radicalmente cambiare il mercato delle batterie e la conseguente gestione del fine vita.

Oltre 255 decision-maker di tutta la filiera delle batterie, inclusi produttori, riciclatori, sistemi per la raccolta, legislatori e imprese che si occupano del trasporto, hanno preso parte a più di 30 conferenze e incontri del Congresso portoghese per dimostrare l'interesse crescente del settore.

Tra i punti trattati anche la preparazione per il riutilizzo e la rimovibilità delle batterie.
Non sono mancate le discussioni sugli aspetti economici della raccolta, sui sistemi che se ne occupano e sugli ultimi trend nello sviluppo di tecnologie per il riciclo.

Dal BRIB (Battery Recycling Industry Barometer), il Barometro dell'industria di riciclaggio delle batterie, realizzato da ICM AG per valutare la situazione attuale e le prospettive di business del riciclaggio di batterie, è emerso che le aziende vedono con ottimismo il settore considerando la forte diffusione delle auto elettriche.
Tuttavia, ci sono ancora problematiche da affrontare, come la concorrenza sleale di altri Paesi che richiederebbe armonizzazione normativa e coerenza nelle definizioni delle direttive sui rifiuti in un contesto di economia circolare.
Inoltre, i costi di trasporto e di trattamento e le variazioni della composizione delle batterie portano incertezza sugli aspetti economici.
Per le aziende, quindi, una base giuridica armonizzata è fondamentale per una prospettiva di business favorevole.

Numerosi i relatori che hanno partecipato alla tre-giorni di Lisbona.
Nella sua relazione Christophe Pillot, amministratore delegato dell'istituto di ricerca francese Avicenne Energy, ha presentato le previsioni sull'evoluzione del mercato nel settore delle batterie ricaricabili fino al 2026.
Secondo le sue stime, quest'anno, per la prima volta saranno impiegate più batterie agli ioni di litio nel settore automobilistico che nel settore IT.

Un altro relatore principale della conferenza è stata la professoressa Vera Susanne Rotter della Technical University di Berlino, che ha fornito una panoramica dei vari materiali che svolgono un ruolo importante nell'economia circolare, seguita dagli interventi di apertura di Carlos Martins, Segretario di Stato dell'ambiente del Portogallo, e Nuno Lacasta, Presidente dell'Agenzia Ambiente Portoghese.

Uno degli obiettivi principali dell'ICBR di quest'anno è stato la mobilità elettrica e il trattamento delle batterie agli ioni di litio a fine vita.
Jean-Denis Curt, Capo della divisione dell'economia circolare e del riciclo del Gruppo Renault, ha spiegato il sistema a ciclo chiuso dalla e-mobility al riciclaggio.
Inoltre, Willy Tomboy dell'associazione belga Battery Recharge e Tobias Schulze Wettendorf della Stiftung GRS Batterien hanno trattato i temi della raccolta e della responsabilità del prodotto per le batterie al litio industriali.

Sono state presentate anche le nuove tendenze nel riciclaggio delle batterie agli ioni di litio.
Achim Roesner della consulenza di gestione Berode di Colonia e il professor Bernd Friedrich dell'Università RWTH di Aachen hanno descritto quali tecnologie sono attualmente disponibili a tal fine e le varie differenze.
Inoltre, Norm Chow dell'Istituto di ricerca canadese Kemetco Research ha presentato una nuova tecnologia per il riciclaggio del materiale catodico contenente cobalto da batterie agli ioni di litio a fine vita, mentre Johan van Peperzeel di Battery Safety Solutions ha presentato un innovativo estintore per gli incendi di litio e di batterie al litio.
Marek Bartosinski di Accurec Recycling ha fornito ai partecipanti del congresso una panoramica sull'attività pratica quotidiana di un riciclatore di batterie e ha descritto le sfide ecologiche che un'azienda può affrontare quando riciclano le batterie agli ioni di litio.
Robert Kang della società americana Blue Whale Materials e Ajay Kochhar della Li-Cycle Corporation hanno anche parlato dei mercati al di fuori dell'Europa, descrivendo nelle loro presentazioni il riciclaggio delle batterie agli ioni di litio in Corea e in Canada.

Altri argomenti all'ordine del giorno all'ICBR 2017 sono stati nuovamente gli aspetti legati alla sicurezza: trasporto, stoccaggio e organizzazione.
Il Consulente per la Sicurezza dei Trasporti di Merci Pericolose, Marco Ottaviani, ha fornito un aggiornamento sulle modifiche alle normative internazionali in materia di trasporto, seguito da Michael Knobloch, della società Genius Technologie di Monaco, che ha presentato soluzioni pratiche per la conservazione e il trasporto di batterie agli ioni di litio danneggiate.


Iscrizione newsletter

Inscriviti alla nostra newsletter...
potrai ricevere aggiornamenti specifici
scegliendo le news più adatte a te.

Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy Free Service Group S.r.l. e cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information