italian english

Il nuovo sistema di omologazione WLTP, l'incertezza economica e la demonizzazione del diesel continuano a influire negativamente sulle vendite di nuove vetture.

mercato-auto-europa-novembre-2018

Secondo quanto diffuso dall’ACEA, nell’area costituita dall’Unione Europea e dai 3 paesi dell’Efta (Svizzera, Islanda e Norvegia) a novembre sono state immatricolate 1.158.300 autovetture, con un decremento dell’8,1% rispetto a novembre 2017.
I major markets hanno registrato 840.978 nuove immatricolazioni (-7,3%), pari al 72,6% del mercato complessivo, con tutti e 5 i mercati in diminuzione nel mese.

Nei primi undici mesi del 2018, i volumi immatricolati raggiungono 14.585.417 unità, con una modesta variazione positiva dello 0,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Nonostante la flessione degli ultimi tre mesi, nel progressivo 2018, la domanda continua ad essere alimentata dall'area dei nuovi Paesi membri (EU12), dove le immatricolazioni sono cresciute del 9,6% nel cumulato da inizio anno.

Guardando ai principali mercati dell'UE, da gennaio a novembre 2018 Spagna (+8,0%) e Francia (+4,7%) hanno registrato una solida crescita, il mercato in Germania è rimasto stabile (+0,4%), mentre le immatricolazioni sono diminuite in Italia (-3,5%) e nel Regno Unito (-6,9%) durante lo stesso periodo.

“Sul calo di novembre – ha spiegato Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor – hanno influito essenzialmente tre fattori. Innanzitutto l’entrata in vigore del nuovo sistema di omologazione WLTP sta ancora determinando per alcune case una carenza di prodotto. In secondo luogo il quadro economico della zona euro è in rallentamento in coerenza con la dinamica dell’economia mondiale su cui pesano l’incertezza delle politiche commerciali e l’andamento dei mercati finanziari. In terzo luogo continua a penalizzare le vendite la demonizzazione del diesel che sta determinando un rallentamento nelle decisioni di sostituzione di vecchi diesel con effetti negativi anche sull’ambiente”.

L’applicazione della regolamentazione sulla misurazione delle emissioni WLTP, entrata in vigore per tutte le auto immatricolate il 1° settembre, ha comportato un eccezionale aumento delle vendite per il mese di agosto, grazie alle vantaggiose offerte commerciali delle Case, che hanno contribuito a “consumare” le scorte di veicoli omologati con le precedenti normative, con il conseguente forte calo dei mesi successivi.

tabella-1-mercato-auto-europa-novembre-2018

Per i produttori sarà difficile raggiungere i target di vendita per il 2018, perché l’introduzione della certificazione WLTP continuerà a produrre effetti negativi sul mercato auto anche nei prossimi mesi.

Inoltre, il mercato europeo è fortemente guidato dalla domanda domestica e il rallentamento dell’economia potrebbe avere un impatto significativo sulla vendita di automobili.

Guardando al mercato per alimentazione, a novembre risultano in calo le vendite di auto diesel, -25% e 44,9% di quota, (11 punti in meno rispetto a novembre 2017).
Nel nel cumulato gennaio-novembre si registra una flessione del 12%, con il 52% di quota.

Cresce, invece, il mercato delle auto nuove a benzina, con un aumento del 27% e una quota di mercato che ha raggiunto il 41% (11 punti in più di novembre 2017).

A novembre, le auto ad alimentazione alternativa rappresentano il 14,2% del mercato, in diminuzione del 2,3%.
In calo anche le immatricolazioni di auto a gas: GPL -6,5% e metano -41%.
La quota di mercato delle autovetture a metano è appena dell’1,3%.

Le vendite di auto elettriche, seppure con una quota di mercato di appena lo 0,3%, crescono del 195% nel mese di novembre e le ibride crescono del 19%.
L’ottima performance delle nuove registrazioni di auto ibride ed elettriche vale il 5,7% del mercato.
A gennaio-novembre le nuove registrazioni di auto ad alimentazione alternativa rappresentano il 13% del mercato con 238.000 autovetture (+11%).

tabella-2-mercato-auto-europa-novembre-2018

Iscrizione newsletter

Inscriviti alla nostra newsletter...
potrai ricevere aggiornamenti specifici
scegliendo le news più adatte a te.

Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy Free Service Group S.r.l. e cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information