italian english

Buone le performance complessive dei mercati europei nei segmenti LCV, HCV, MHCV che pure presentano disomogeneità. Torna positiva la domanda di autobus, soprattutto grazie ai risultati dei mercati dell'Europa centrale.

mercato  Ue veicoli commerciali maggio 2019

Prosegue la crescita delle immatricolazioni di veicoli commerciali in Europa anche nel mese di maggio che si attesta il quinto consecutivo con un segno positivo dall'inizio dell'anno.

Ad affermarlo è l'ACEA – Associazione dei costruttori di autoveicoli europei che, in una nota del 25 giugno afferma che nel mese scorso le immatricolazioni relative ai veicoli commerciali hanno visto una crescita dell'8,5% a livello europeo confermando il trend positivo che ha caratterizzato questa prima parte dell'anno.

Nei primi cinque mesi del 2019 il mercato UE per i veicoli commerciali è cresciuto del 6,5%, contando ben 1,1 milioni di nuovi veicoli immatricolati. La Germania ha guidato questa crescita con un aumento del 14,7%, seguita dal Regno Unito (+ 7,9%), dalla Francia (+ 7,7%), dall'Italia (+ 3,9%) e dalla Spagna (+ 3,3%).

Tutti i segmenti coinvolti presentano buoni risultati ma sono soprattutto camion e autobus ad aver ottenuto i successi migliori con i più alti aumenti percentuali.
Vediamo nel dettaglio i diversi risultati per le varie categorie di veicoli commerciali, concentrandoci sui 5 principali mercati-chiave dell'unione.


immatricolazioni veicoli comerciali ue

Nuovi veicoli commerciali leggeri (LCV) fino a 3,5 t
Il mese scorso, la domanda di furgoni e vans sulle strade d'Europa UE è rimasta positiva, con un aumento del 5,8% rispetto a un anno fa.
Ad eccezione della Spagna, tutti i principali mercati europei hanno registrato una solida crescita a maggio.
È la Germania a conquistare il podio con il maggior incremento (+ 23,5%), seguono Francia (+ 9,5%) e Regno Unito (+ 5,4%), mentre l'Italia (+ 5,1%) risulta fanalino di coda.

Da gennaio a maggio le immatricolazioni di nuovi veicoli commerciali leggeri sono cresciute del 5,9% pari a 908.291 nuovi veicoli venduti.
Ciascuno dei maggiori mercati ha dato un contributo positivo alla performance complessiva della regione: la Germania, con un + 14,7% è il Paese che ha maggiormente contribuito alla crescita, seguita da Regno Unito (+ 7,5%), Francia (+ 6,9%), Italia (+ 6,0%) e Spagna che registra il dato meno lusinghiero (+ 3,8% ).

Nuovi veicoli commerciali pesanti (HCV) di 16t e oltre
Nel mese preso in esame la domanda di nuovi autocarri pesanti è cresciuta significativamente del 21,2% rispetto a maggio 2018, contando 31.910 nuove immatricolazioni. La crescita è stata trainata da guadagni a due cifre in Francia (+ 35,3%), Germania (+ 25,2%) e Spagna (+ 14,1%), mentre Regno Unito (+ 6,2%) e Italia (+ 5,0%) hanno registrato aumenti più modesti.

Nei primi cinque mesi 2019 sulle strade d'Europa sono stati immatricolati nuovi 143.694 autocarri pesanti, con una crescita percentuale in positivo dell'8,6% rispetto all'analogo periodo temporale del 2018. Nello specifico è il Regno Unito ad aver registrato la performance migliore (+ 17,6%), seguito da Germania (+ 14,8%) e Francia (+ 14,5%) che hanno totalizzato comunque aumenti considerevoli. Maglia nera, decisamente ai mercati di Italia e Spagna che, con risultati negativi, rispettivamente del -8,6% e -1,9% hanno visto diminuire la domanda di nuovi autocarri pesanti.


Trend veicoli-commerciali Ue
Nuovi veicoli commerciali medi e pesanti (MHCV) oltre 3,5 tonnellate
Maggio è stato un mese decisamente significativo per il segmento dei camion con un aumento della domanda del 21,6%.
A livello europeo tutti i principali mercato hanno registrato aumenti con Francia, Germania e Spagna che si distinguono, rispettivamente per i risultati positivi del + 35,9%, + 27,1% e Spagna + 13,6%. Nei primi cinque mesi del 2019 il mercato europeo degli autocarri è aumentato del 9,6% pari a 176.548 nuove immatricolazioni in totale. Ma a trainare la crescita sono stati soprattutto la Germania (+ 15,9%), il Regno Unito (+ 15,3%) e la Francia (+ 13,9%), contro le performance negative complessive di Spagna e in Italia rispettivamente -1,9% e -7,6%.

Nuovi autobus e autobus medi e pesanti (MHBC) oltre 3,5 tonnellate
A maggio 2019, le immatricolazioni di autobus in tutta l'UE sono decisamente cresciute (+ 23,3%) dopo un calo avvenuto nei primi due mesi consecutivi.
I mercati chiave dell'UE hanno registrato performance diverse, con Regno Unito e Italia che hanno registrato un calo a due cifre rispettivamente -22,6% e – 14,9%), mentre la domanda è notevolmente cresciuta in Francia (+ 50,3%), Germania (+ 45,5%) e Spagna (+ 32,3%).

L'analisi dei primi cinque mesi dell'anno ha registrato un modesto incremento complessivo della domanda di nuovi autobus medi e pesanti (+ 4,2%), dovuto principalmente ai buoni risultati dell'ultimo mese. Tuttavia, in questo caso, sono stati i mercati dell'Europa centrale ha dare il contributo più importante a questo risultato positivo (+ 26,5%), soprattutto considerando che tre dei cinque maggiori mercati dell'UE, finora, hanno registrato un calo del segmento.

Iscrizione newsletter

Inscriviti alla nostra newsletter...
potrai ricevere aggiornamenti specifici
scegliendo le news più adatte a te.

Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy Free Service Group S.r.l. e cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information