italian english

Secondo una simulazione di Facile.it, in alcuni casi, la spesa totale per le assicurazioni potrebbe diminuire addirittura del 53%.

auto-soldi-2

A partire dal prossimo anno sarà introdotta la cosiddetta RC auto familiare che scatterà a partire dal rinnovo della polizza.
Un nucleo familiare potrà rinnovare l'Assicurazione di tutti i veicoli, indipendentemente che si tratti di un mezzo a due o quattro ruote, usufruendo della migliore classe di merito presente all’interno del nucleo.

Ma quanto potrebbe risparmiare una famiglia media?
Se lo è chiesto Facile.it che ha cercato di quantificare il possibile risparmio considerando una famiglia composta da 4 membri che assicura 2 automobili e 2 scooter.
È emerso che, in alcuni casi, la spesa totale per le assicurazioni potrebbe diminuire addirittura del 53%.

A Milano la tariffa media per assicurare un auto in prima classe è di circa 235 euro, per assicurare uno scooter di cilindrata 100cc è pari a 484 euro, valore che scende a 138 euro se l’assicurato è in prima classe. Per una famiglia con due auto intestate ai genitori, entrambi in prima classe di merito, e due scooter assicurati in quattordicesima classe, il costo totale sarebbe pari a oltre 1.430 euro l’anno.
Attualmente, non è possibile traferire la classe di merito dall’auto ad un veicolo a due ruote, ma con la nuova norma, al momento del rinnovo dell'assicurazione la classe di merito maturata sull’auto passerebbe anche alle due ruote con un risparmio di circa 690 euro, vale a dire circa il 48% in meno rispetto a quanto pagherebbe oggi.

A Firenze la spesa totale sostenuta da una famiglia che assicura 2 auto in prima classe di merito e 2 scooter in classe 14 sfiora addirittura i 2.000 euro. Con l’entrata in vigore della nuova norma, invece, la classe di merito dei due scooter passerebbe dalla quattordicesima alla prima, con un risparmio complessivo del 53%, vale a dire oltre 1.000 euro in meno.

Una famiglia di Bologna con 2 auto in prima classe di merito e 2 scooter in quattordicesima classe oggi paga complessivamente, quasi 1.690 euro, ma con l’entrata in vigore della nuova norma il costo complessivo calerebbe del 48%, con un risparmio di circa 810 euro.

L'entrata in vigore dell'RC Auto Familiare è stata definita “una boccata d'ossigeno per le famiglie italiane" dai deputati del M5S della Commissione Finanze.

Di tutt'altra opinione l'Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, che invece la definisce “una vittoria di Pirro”.
Secondo l’ANIA, con l'introduzione dell'RC Auto Familiare il dato sugli incidenti causati da ciascun assicurato si azzera in fase di rinnovo, impedendo di valorizzare le condotte di guida virtuose a scapito di quelle meno prudenti o, addirittura, troppo disinvolte.

È il caso di sottolineare come quest’ultimo provvedimento, - si legge in una nota ANIA - lungi dal produrre gli effetti utili attesi, finirebbe in ogni caso per impattare negativamente sui prezzi soprattutto a danno degli utenti più virtuosi e delle famiglie presumibilmente appartenenti alle classi meno agiate che posseggono un solo mezzo. Si interromperebbe così il trend virtuoso di riduzione del premio medio rc auto italiano, che prosegue ininterrottamente dal 2012 e che ha visto negli ultimi anni un calo complessivo di oltre il 27% (fonte IVASS) e una riduzione del gap che ci separa dalla media dei principali Paesi europei del 66 per cento”.

 


Iscrizione newsletter

Inscriviti alla nostra newsletter...
potrai ricevere aggiornamenti specifici
scegliendo le news più adatte a te.

Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy Free Service Group S.r.l. e cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information