italian english

Sostenibilità

Tutte in crescita le alimentazioni alternative: GPL e metano le più diffuse con 3,2 milioni di vetture.

metano 1

Sono ben 3.420.776 le auto che circolano in Italia con propulsioni e carburanti alternativi e rappresentano l’8,88% del parco auto nazionale che è pari a 38.520.321 unità.
In crescita, rispetto al 2016, quando su un circolante autovetture di 37.876.138 di unità, le alternative valevano l’8,58% (l’8,33 a fine 2015).
2.309.020 (5,99%) sono a doppia alimentazione benzina – GPL, 926.704 (2,41%) a doppia alimentazione benzina – Metano, 174.087 (0,45%) sono ibride benzina, 7.560 (0,02%) elettriche e infine 3.405 (0,01%) ibride gasolio.

Leggi tutto...

Accelerano le esportazioni di euro 6 per lo smaltimento dello stock di km 0, ma ne importiamo più del doppio.

auto-usate

Alla fine del 2017 in Italia circolavano 37.160.000 auto, di cui 1,5 milioni Euro 0 e quasi 7,6 milioni rispondenti alle Direttive ante Euro 3 immatricolate prima del 2001, quindi più di 17 anni fa.
Sono queste le ultime stime del Centro Studi e Statistiche UNRAE che ha aggiornato la stima del parco circolante e analizzato nel dettaglio il fenomeno delle radiazioni e delle importazioni nel 2017, a dati completi.

Ormai sono note le conseguenze critiche su ambiente e sicurezza stradale della dimensione e dell’anzianità del parco circolante italiano e, a questo ritmo, ci metteremo 14 anni per sostituire le auto più inquinanti.

Leggi tutto...

Mentre negli anni passati sono stati registrati cali costanti, le nuove auto immatricolate nel 2017 hanno emesso in media 0,4 grammi in più di anidride carbonica per chilometro rispetto al 2016.

auto-nuove

Secondo i dati provvisori pubblicati dall'Agenzia Europea dell'Ambiente, nel 2017 gli sforzi per migliorare l'efficienza delle nuove auto vendute nell'Unione Europea risultano in una fase di stallo rispetto al 2016.
Due sono le tendenze emerse dai dati dell'AEA: un aumento delle emissioni di CO2 e un aumento delle vendite di auto a benzina.

Le nuove vetture vendute nel 2017 hanno emesso in media 118,5 g CO2 / km, registrando un leggero aumento di 0,4 g / km rispetto al 2016 e per 17 Stati membri dell'UE le emissioni medie di CO2 sono state superiori rispetto al 2016.

Leggi tutto...

Laddove sono disponibili incentivi appropriati, gli automobilisti acquistano veicoli con emissioni di CO2 più basse, ma risultano determinanti anche altri fattori come le condizioni economiche.

studio-aea-incentivi-emissioni-co2

Ridurre le emissioni di gas a effetto serra dal settore dei trasporti è una priorità chiave per l'Unione Europea.
Nonostante un forte calo tra il 2008 e il 2013, le emissioni dei trasporti nel 2015 sono state superiori del 23% rispetto ai livelli del 1990.

Un meccanismo chiave per ridurre le emissioni di biossido di carbonio proveniente dalle automobili è il Regolamento CE 443/2009, che ha fissato l'obiettivo di 130 g di CO2 / km da rispettare entro il 2015 e un ulteriore obiettivo di 95 g di CO2 / km entro il 2021, da introdurre gradualmente dal 2020.
Secondo la Commissione europea, in questo modo le emissioni di gas di scarico calerebbero probabilmente del 65-85% .

Leggi tutto...

Furti, demolizioni illegali, esportazioni incontrollate e ambiguità burocratiche alla base di un fenomeno che si traduce in rischio ambientale, perdite economiche e opportunità mancate per il progetto di economia circolare.

autorottamate

Gran parte degli ambiziosi piani europei di riciclaggio sta scomparendo insieme ai 4 milioni di veicoli fuori uso che ogni anno in Europa mancano all'appello.
Secondo un rapporto pubblicato dalla Commissione europea, solo i due terzi dei 10 milioni di automobili fuori uso sono demolite in modo legale: il resto (dai 3 ai 4 milioni di unità) si dissolve nel nulla.

La direttiva europea in materia ELV, approvata nel 2000, prevede la bonifica di tutte le sostanze pericolose dai veicoli fuori uso e che l'85% del peso dell'auto venga riciclato.
In realtà, ogni anno si perdono milioni di tonnellate di metallo, plastica, gomma e vetro e dai 20 ai 55 milioni di litri di liquidi pericolosi, come oli e fluidi, sono sversati illegalmente.

Leggi tutto...

Iscrizione newsletter

Inscriviti alla nostra newsletter...
potrai ricevere aggiornamenti specifici
scegliendo le news più adatte a te.

Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy Free Service Group S.r.l. e cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information