italian english

Materiali e rifiuti

Il mercato auto italiano è destinato a un crollo verticale senza interventi immediati del Governo a tutela dei lavoratori e delle imprese del settore.

auto-connesse

Secondo il report sull’impatto dell’emergenza COVID-19 sulle attività di noleggio reso noto da ANIASA, la diffusione del Coronavirus e le nuove misure restrittive del Governo su tutto il territorio nazionale hanno determinato un blocco quasi totale delle attività di noleggio a breve termine (-90%) presso aeroporti, stazioni e centri cittadini e del car sharing nelle principali città (-60%).

Leggi tutto...

Il settore dell’assistenza alle auto, dopo un anno altalenante, chiude il 2019, ma gli operatori sono spaventati dall’emergenza coronavirus.

assistenza-auto-olio

Secondo Barometro sul sentiment dell’assistenza auto, elaborato dall’Osservatorio Autopromotec sulla base di inchieste mensili, il settore dell’assistenza alle auto per ciò che riguarda le attività di officina ha chiuso il 2019 in positivo.

Leggi tutto...

Un team di ricercatori della McMaster University ha individuato una metodologia che consente di scindere i legami della gomma dei PFU; interessanti le prospettive per il riciclo di tutte le componenti polimeriche.

riciclo PFU pneumatici

Mentre aumentano, almeno in Italia, le opportunità di utilizzo del polverino di gomma ottenuto dalla triturazione degli pneumatici fuori uso (fino ad oggi la destinazione più utilizzata per il riciclo dei PFU se si esclude il recupero energetico negli altoforni dei cementifici), arrivano dal Canada i risultati di una ricerca che, se confermata, consentirebbe applicazioni tecniche finora impensabili con conseguente maggior recupero di materiale.

Leggi tutto...

Tra i sette Stati membri che riceveranno gli aiuti di Stato nei prossimi anni c'è anche l'Italia.

motore-auto-ibrida

In base alle norme sugli aiuti di Stato la Commissione europea ha approvato un importante progetto di comune interesse europeo per sostenere la ricerca e l'innovazione nel settore delle batterie.

I Paesi coinvolti, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Polonia e Svezia, erogheranno nei prossimi anni finanziamenti fino a circa 3,2 miliardi di euro a favore del progetto che potrebbe mobilitare altri 5 miliardi di euro di investimenti privati.

Leggi tutto...

Le proposte dei produttori europei al Legislatore comunitario per promuovere maggior riciclo e sostenibilità nel settore in vista della revisione della Direttiva di riferimento. Fra le richieste: maggiore coerenza del quadro legislativo, nuovi requisiti di etichettatura e integrazioni con la Direttiva ELV.

Revisione direttiva batterie proposte Eurobat

Mentre la Commissione Ue sta procedendo con il lavoro di revisione della Direttiva 2006/66/CE relativa a pile e accumulatori e ai rifiuti di pile e accumulatori e della Direttiva sui veicoli fuori uso, 2000/53/CE, allo stesso tempo si sta lavorando ad una proposta finalizzata alla produzione di batterie e accumulatori (per veicoli e processi industriali) in modo più sostenibile e vantaggioso per il mercato europeo.

Leggi tutto...

Iscrizione newsletter

Inscriviti alla nostra newsletter...
potrai ricevere aggiornamenti specifici
scegliendo le news più adatte a te.

Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy Free Service Group S.r.l. e cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information