La mobilità italiana e i possibili trend del futuro nella nuova edizione del focus Automotive dell’Osservatorio Compass.

chiavi-auto-nuova

L’auto viene utilizzata quotidianamente degli italiani e rappresenta ancora uno status symbol per tanti automobilisti.
È quanto emerge dalla nuova edizione del focus Automotive dell’Osservatorio Compass, lo studio che fotografa la mobilità italiana e svela i possibili trend del futuro.

L’auto rimane il mezzo in assoluto più utilizzato per i trasporti motorizzati, infatti l'88,5% degli italiani usa l’auto quotidianamente e in media vi passano circa tre quarti d'ora giorno. I giovani passano mediamente più tempo in auto.
Sebbene aumentino gli italiani che si spostano quotidianamente, tempi e distanza sono più brevi rispetto al 2017.

Sul fronte delle immatricolazioni auto e moto, le prime iscrizioni di autovetture sul 2018 evidenziano una contrazione del 2,5% rispetto all’anno precedente interrompendo un trend di crescita registrato dal 2013.
Il comparto dei motocicli invece conferma anche per il 2018 una ripresa, seppur ad un ritmo più contenuto.
I passaggi di proprietà di automobili (al netto delle mini volture) segnano un’ulteriore crescita nel 2018 (+4,7% rispetto al 2017), recuperando i volumi registrati negli anni pre-crisi.

L’anzianità media delle autovetture in circolazione continua ad aumentare e il 47% è costituito da auto a gasolio.
L'età media del parco circolante raggiunge ormai gli 11 anni, dato coerente con la tendenza della maggior parte degli italiani a cambiare l’auto dopo i sette anni (77%).
Un intervistato su 4, inoltre, è intenzionato a cambiare l’auto il più tardi possibile.

Nella scelta dell’auto gli italiani dichiarano un atteggiamento attento alle spese, in particolare ai consumi di carburante e ai costi di mantenimento, mentre i giovani sono più attenti alla dimensione estetica, considerata anche lievemente più importante della sicurezza.
La marca occupa le parti basse del ranking.

L’auto, in particolare fra i giovani, continua ad essere uno status symbol e, sebbene con un’incidenza in calo, continuerà ad esserlo anche in futuro per più di un italiano su due.
L’acquisto del nuovo è prevalente, non solo quando si tratta dell’auto principale o unica.
Fanno eccezione i giovani che ricorrono maggiormente all’acquisto dell’usato anche per l’auto unica.

Il risparmio si conferma la motivazione prevalente per l’acquisto di un'auto usata.
Sebbene sia in coda nel ranking, i giovani sembrano essere particolarmente attratti dalla possibilità di avere modelli più accessoriati di quanto gli consentirebbe un acquisto del nuovo.
Se il risparmio è il principale driver per l’acquisto di un’auto usata, avere la garanzia che la macchina sia stata sottoposta a controlli accurati, diventa fondamentale.

Il ricorso al noleggio a lungo termine appare ancora contenuto e coinvolge segmenti della popolazione che spostano il loro interesse dalla proprietà all’uso del veicolo.
L’80% degli intervistati afferma di conoscere il noleggio a lungo termine rispetto alle auto, ma solo il 15% dichiara di essersi interessato a questo nuovo modo di avere accesso all’auto.
Nell’immaginario degli italiani, il vantaggio maggiore che deriva dal noleggio a lungo termine dell’auto è rappresentata dalla componente di servizio.
Tra i giovani appare maggiormente la dimensione di appagamento edonistico: avere un modello più bello ed accessoriato.

La quota delle auto ad alimentazione alternativa è ancora inferiore al 10% nel parco auto circolante. Le auto elettrico-ibride rappresentano ancora una nicchia di mercato ma in forte crescita: le auto elettriche circolanti nel 2017 erano poco più di 7.500 (+30% circa rispetto al 2016), le auto ibride erano invece circa 175.000 con tassi di crescita del 45% rispetto al 2016.
Gli intervistati appaiono molto orientati verso i veicoli ibridi, ma verso l’auto totalmente elettrica resta ancora qualche perplessità in più.


Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy Free Service Group S.r.l. e cookie. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information